Mattarella: Saluto Parmitano, da sua navicella dissennate violenze pianeta

Roma, 31 dic. (LaPresse) - "Saluto Luca Parmitano - il primo astronauta italiano al comando della stazione spaziale internazionale - impegnato nella frontiera avanzata della ricerca nello spazio, in cui l'Italia è tra i principali protagonisti. Da lassù, da quella navicella - come mi ha detto quando ci siamo collegati - avverte quanto appaiano incomprensibili e dissennate le inimicizie, le contrapposizioni e le violenze in un pianeta sempre più piccolo e raccolto". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel discorso di fine anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata