Mattarella: 'Nessuna condizione per governo' Nuove consultazioni la prossima settimana
Di Maio: "Contratto di governo con Pd o Lega". FI: "No populisti". Salvini: "Coinvolgere M5s". Dem: "Noi opposizione"

Si conclude con un buco nell'acqua il primo giro di consultazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la formazione di un nuovo governo. Al termine dei colloqui con Pd, Forza Italia, Lega e M5S Mattarella ha rinviato la decisione alla prossima settimana.

"Le elzioni hanno visto due partiti vincere, ma nessuno dei due ha i numeri necessari per il governo", ha esordito il presidente. "È indispensabile che ci siano delle intese per formare una coalizione che possa avere la maggioranza in Parlamento e sostenere un gesecutivo. Ma questa condizione non è ancora emersa. Farò trascorrere qualche giorno di riflessione, anche sulla base dell'esigenza che mi è stata prospettata da molte parti politiche". La pausa, spiega "sarà utile anche a me per analizzare e riflettere e a loro sarà utile affinché possano valutare responsabilmente per dare vita a un governo". E annuncia un nuovo giro di consultazioni per la prossima settimana. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata