Mattarella: Investimenti in cultura sono ben spesi
Il Presidente: Fanno crescere il Paese

Roma, 14 mag. (LaPresse) - "La cultura non ha tempo e non ha confini" e "tutelare e valorizzare il patrimonio artistico italiano è un dovere nei confronti della nostra storia, del nostro futuro e del mondo intero". Sergio Mattarella inaugura la mostra  "Mitoraj a Pompei", che espone nell'area archeologica 30 sculture in bronzo dell'artista franco-polacco Igor Mitoraj scomparso nel 2014.  "La mostra di Mitoraj - ha rilevato - morto prima di vedere realizzato il suo sogno, è una straordinaria combinazione tra antichità e modernità".

Accompagnato dal ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini e dalle autorità locali, Mattarella ha visitato gli scavi archeologici e la mostra illustrata dal Direttore generale della Soprintendenza per i beni archeologici di Pompei, Massimo Osanna. Nel suo intervento nell'Auditorium, scelta obbligata a causa della pioggia, il presidente della Repubblica ha posto anche l'accento sull'importanza degli investimenti nella cultura che, secondo Mattarella "non sono solo un dovere  per la qualità della vita sociale ma perché provocano una ricaduto per la crescita del nostro paese. Una ricaduta profonda nel piano economico". "Ogni investimento è ben speso - aggiunge -anche ai fini della crescita del nostro paese".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata