Mattarella: "I laici del Csm sono eletti per competenze, non perché rappresentanti di partiti"

"I componenti laici, secondo quanto prevede lo stesso art. 104 della Costituzione, sono eletti non perché rappresentanti di singoli gruppi politici (di maggioranza o di opposizione) bensì perché, dotati di specifiche particolari professionalità, il Parlamento ha affidato loro il compito di conferire al collegio un contributo che ne integri la sensibilità". Lo ha ricordato il presidente Sergio Mattarella ricevendo al Quirinale i nuovi e i vecchi membri del Csm.