Mattarella: Crisi ha prodotto emarginazione e solitudine

Roma, 3 feb. (LaPresse) - "La lunga crisi, prolungatasi oltre ogni limite, ha inferto ferite al tessuto sociale del nostro Paese e ha messo a dura prova la tenuta del suo sistema produttivo. Ha aumentato le ingiustizie. Ha generato nuove povertà. Ha prodotto emarginazione e solitudine". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo primo discorso ufficiale da capo dello Stato dopo il giuramento a Montecitorio. "Le angosce - ha aggiunto - si annidano in tante famiglie per le difficoltà che sottraggono il futuro alle ragazze e ai ragazzi. Il lavoro che manca per tanti giovani, specialmente nel Mezzogiorno, la perdita di occupazione, l'esclusione, le difficoltà che si incontrano nel garantire diritti e servizi sociali fondamentali. Sono questi i punti dell'agenda esigente su cui sarà misurata la vicinanza delle istituzioni al popolo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata