Mattarella: Coscienza internazionale sia vigile contro fantasmi passato

Milano, 23 gen. (LaPresse) - "I lavoratori italiani sono stati costruttori della Repubblica. La fabbrica è stata motore di sviluppo, e scuola di democrazia. Il terrorismo disumano e totalitario la voleva piegare alla sua propaganda di violenza e di morte. Quel tentativo è stato respinto, battuto dal popolo. La battaglia per la libertà non concede tuttavia tregua. I fantasmi del passato sono sempre in agguato. Contro di essi la coscienza internazionale dei Paesi democratici, della Unione Europea, ha il dovere di essere vigile e di essere forte". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la commemorazione di Guido Rossa, il sindacalista ucciso dalle Brigate Rosse quarant'anni fa, a Genova.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata