Maroni: Sì a primarie, ma non con truppe cammellate come sinistra

Milano, 6 nov. (LaPresse)- "Io farei le primarie fatte bene per la premiership" del centrodestra. "Le ho fatte nella Lega il 7 dicembre 2013, a Sant'Ambrogio, ed è stato eletto Matteo Salvini.

Fatte bene vuol dire fare i controlli e non portare le truppe cammellate come fa la sinistra". Bisognerebbe farle "come si fa negli Stati Uniti". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, intervistato da Mario Sechi al Pirellone, durante un convegno sulla chirurgia. Secondo il governatore, "non si voterà prima del 2018".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata