Marò, Ban Ki-moon a Renzi: Massimo impegno delle Nazioni Unite

Roma, 26 feb. (LaPresse) - Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon, in una telefonata al premier Matteo Renzi, "ha assicurato massimo impegno delle Nazioni Unite" sulla vicenda dei due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, detenuti in India, "dicendosi consapevole delle implicazioni di tale specifica vicenda sulle operazioni di contrasto alla pirateria condotte dalla comunità internazionale". A renderlo noto è Palazzo Chigi. Nel corso della telefonata, il presidente del Consiglio ha richiamato l'attenzione di Ban Ki-moon "sull'arbitraria detenzione" dei due fucilieri in India, "che suscita - ha detto Renzi - forte emozione nell'opinione pubblica e viene seguita con la massima attenzione dal Governo e dal Parlamento". Nel ribadire il carattere internazionale della vicenda, il presidente del Consiglio ha confermato "l'aspettativa che le Nazioni Unite possano contribuire a una soluzione della questione".

Ieri il presidente del Consiglio aveva incontrato alla Camera Vania Ardito e Paola Moschetti, rispettivamente moglie di Salvatore Girone e compagna di Massimiliano Latorre, all'indomani della decisione della Corte suprema indiana di non processare i due fucilieri in base alla legge antipirateria e antiterrorismo SUA Act.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata