Marina Berlusconi: Malattia mio padre non diventi caccia al colpevole

Milano, 5 set. (LaPresse) - "Credo che la malattia di mio padre, come quella di qualunque altro essere umano, meriterebbe ben maggiore rispetto, discrezione e attenzione alla verità di quanto non legga e non ascolti in questi giorni. Giorni segnati dalla ossessiva ricerca di conflitti che non esistono e da una caccia al 'colpevole' che lascia davvero sconcertati". Così la presidente di Fininvest, Marina Berlusconi, in riferimento ad alcuni articoli comparsi sulla stampa odierna.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata