Manovra, Uil: Bene discontinuità ma servono investimenti

Roma, 10 dic. (LaPresse) - “Apprezziamo la discontinuità rispetto all'austerità. Ora però servono investimenti per infrastrutture, la riduzione delle tasse per lavoratori e pensionati, un piano straordinario per il Mezzogiorno. Sulla previdenza, quota 100 va bene se è un punto di partenza, mentre è indispensabile attivare subito le commissioni per la separazione tra previdenza e assistenza e sull'individuazione di altri lavori gravosi. Bisogna, poi, rinnovare i contratti nel pubblico impiego”. Lo ha detto, secondo quanto si apprende, il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, durante il confronto sindacati-governo in corso a Palazzo Chigi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata