Manovra, Moscovici: Valutazioni stati membri entro due settimane

Roma, 21 nov. (LaPresse) - "Per noi il debito pubblico italiano resta la maggiore preoccupazione. L'Italia non sta rispettando il criterio del debito e quindi è giustificata una procedura per deficit eccessivo basata sul debito. Ora spetta agli stati membri fare le proprie valutazioni, entro due settimane. Se dovessero concordare la commissione lavorerà alla procedura e a una nuova indicazione". Così il commissario Ue Pierre Moscovici parlando in conferenza stampa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata