Manovra, fonti Chigi. Nessuna variazione a reddito di cittadinanza

Roma, 16 dic. (LaPresse) - "La misura del reddito di cittadinanza non ha subito alcuna variazione". È quanto riferiscono fonti qualificate di Palazzo Chigi, ritenendo "opportuno un chiarimento sugli stanziamenti" per la misura fortemente voluta dal M5S. "Continuano a girare fake news e voci di ogni tipo sul fatto che in seguito alle trattative con la Commissione europea avremmo tagliato i soldi per questa misura", ma questo "è un falso" - riferiscono ancora le fonti -, perché "nelle previsioni iniziali abbiamo stimato che, nell'arco di 12 mesi per ognuno dei prossimi tre anni, i costi del Reddito di cittadinanza sarebbero stati 9 miliardi per il 2019, altri 9 per il 2020 e ulteriori 9 miliardi per il 2021. Inoltre "la platea di coloro che hanno diritto al reddito di cittadinanza è di oltre 5 milioni e la misura funzionerà ad integrazione del reddito familiare. Questo significa che chiunque vive con meno di 780 euro, e non ha (escluso la prima casa) né un patrimonio immobiliare superiore a un certo valore oltre alla prima casa né una ricchezza finanziaria accumulata, avrà un'integrazione a 780 euro al mese". Ovvero "esattamente quello che abbiamo detto per 5 anni". Nel dettaglio "i beneficiari del Reddito di cittadinanza potranno avere un'integrazione fino a 9.360 euro all'anno.(Segue).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata