Manovra, emendamento M5s: 500 mln di tagli a bonus e sgravi

Roma, 16 nov. (LaPresse) - Recuperare già dal 2018 500 milioni di euro dal riordino di bonus e sgravi fiscali che verrebbero accorpati o tagliati dal 2019. E' quanto chiede un emendamento alla legge di Bilancio a prima firma Ruocco (M5s) presentato in V commissione alla Camera. L'emendamento prevede che "i regimi di esenzione, esclusione e favore fiscale" che "appaiono in tutto o in parte ingiustificati o superati alla luce delle mutate esigenze sociali o economico ovvero che costituiscono una duplicazione sono modificati, soppressi o ridotti, con l'esclusione delle disposizioni a tutela dei redditi di lavoro dipendente o autonomo, dei redditi da pensione, della famiglia, della salute, delle persone economicamente o socialmente svantaggiate, del patrimonio artistico e culturale, della ricerca e dell'ambiente".

Se le risorse recuperate nonfossero sufficienti, arriverebbe a copertura la 'sugar tax'. L'emendamento prevede anche l'abolizione degli studi di settore, degli indici sintetici di affidabilità fiscale e dei parametri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata