Manovra, Di Maio: Governo è e dev'essere compatto, non abbiamo scuse

Roma, 27 set. (LaPresse) - "Siamo a un bivio storico e non possiamo arretrare di un centimetro né farci ingannare dai numeri: dobbiamo abolire la povertà con il Reddito di Cittadinanza e dare al Paese le riforme strutturali e gli investimenti necessari per rilanciare la crescita. Abbiamo promesso ai cittadini una Manovra del Popolo che sia coraggiosa e dobbiamo realizzarla fino in fondo, senza farci intimorire da chi vorrebbe vedere un governo debole e diviso al suo interno. Lo spread si alza non per i decimali ma per l'instabilità politica. Il Governo del Cambiamento è e deve essere compatto. L'Italia è un Paese solido e i fatti ce lo dimostrano: questa mattina il Tesoro ha collocato tutti i 5,2 miliardi di titoli in asta, con tassi di interesse in calo di 40 punti rispetto ad agosto. Non abbiamo scuse: la Manovra del Popolo si deve fare sul serio e cambierà la storia di questo Paese". Così il vicepremier Luigi Di Maio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata