Manovra, Di Maio: Disponibili a dialogare con Ue, ma no pregiudizi

Roma, 7 ott. (LaPresse) - "Di deficit noi ne facciamo un po', ma lo possiamo ripagare con la crescita, a differenza del passato in cui si faceva il deficit per poi prendere quei soldi e metterli in qualche bonus elettorale, e poi perdevano pure le elezioni, o nelle banche, nei sistemi Di lobby. Se il problema è il pregiudizio verso questo governo, non abbiamo speranze. Se invece c'è volontà, come hanno dichiarato ieri le istituzioni comunitarie, di dialogare con questo governo, noi siamo i primi". Così il vicepremier e capo politico del Cinquestelle, Luigi Di Maio, parlando agli imprenditori lucani a Potenza. "Ci accampiamo a Bruxelles e gli spieghiamo tutto quello che vogliamo fare, gli spieghiamo i fondamentali dell'Italia", aggiunge.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata