Manovra, Di Maio: 2,4%? Importante non sono numerini ma cittadini

Roma, 26 nov. (LaPresse) - "L'importante non sono i numerini ma i cittadini. L'importante è che questa manovra abbia dentro gli obiettivi che ci siamo dati nel contratto di governo". Così il vicepremier Luigi Di Maio, intervistato da Radio Radicale. "Cioè la quota 100, il reddito da cittadinanza, i rimborsi ai truffati delle banche oltre al pacchetto per le imprese. Queste sono misure su cui non possiamo prescindere". "Poi - ha aggiunto - se all'interno della contrattazione, deve diminuire un po' di deficit, per noi non è l'importante. Il tema non è lo scontro con l'Ue sul 2,4%, l'importante è che non si abbassi di una sola persona la platea che riceverà quelle misure".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata