Manovra da 3,4 miliardi con misure per aree terremotate
Le decisioni del Tesoro avrebbero via libera di Bruxelles

 La manovra da 3,4 miliardi di euro chiesta dalla Commissione Ue all'Italia per correggere il deficit di 0,2 punti percentuali di Pil nel 2017 sarà accompagnata da misure espansive che includeranno una serie di interventi per le zone terremotate. Secondo quanto si apprende, le misure allo studio del Tesoro avrebbero il via libera di Bruxelles proprio perché, essendo una tantum, andrebbero ad appesantire il deficit nominale ma non quello strutturale. Una fonte vicina al dossier spiega che la quantità delle misure espansive potrebbe aggirarsi intorno al miliardo di euro. La stessa fonte specifica tuttavia che l'entità degli interventi è ancora una stima, in quanto il Ministero dell'Economia intende ragionare sul pacchetto per le aree terremotate almeno un altro paio di giorni.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata