Manovra, Conte: "Negoziati con Ue in corso ma ora silenzio è d'oro"

"Per quanto riguarda i saldi della manovra non anticipo nulla, perché il silenzio è d'oro in un negoziato. Un elemento determinante perché riesca è la riservatezza, quindi fino a quando non avremo definito e una soluzione finale con Bruxelles, non anticiperò alcunché. Non è vero che siamo inoperosi, perché i tempi stringono e ne siamo consapevoli". Lo ha affermato il premier, Giuseppe Conte, a margine dell'assemblea pubblica di Anfia. "Non è affatto vero che questo governo non tiene alle imprese. Ci teniamo a quelli che producono benessere per loro stesso, ma anche per i cittadini. Ma soprattutto teniamo a quelli che svolgono le proprie attività economiche in modo responsabile" ha aggiunto Conte.