Manovra, Berlusconi: Ho votato il decreto perché è il male minore

Milano, 22 dic. (LaPresse) - "Abbiamo accettato di votare questo decreto, nonostante non fossimo d'accordo su molte parti, ma abbiamo scelto il male minore". Lo ha detto Silvio Berlusconi, lasciando il tribunale di Milano dopo l'udienza sul caso Mills, a proposito del voto sulla manovra in Senato. Per Berlusconi appoggiare l'esecutivo era essenziale perché "la caduta del governo sarebbe stata esiziale" per il nostro paese. L'ex premier ha tenuto a sottolineare che il Pdl ha chiesto al governo Monti di "discutere le prossime misure con la maggioranza" prima di vararle.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata