Manovra, Berlusconi: Di Maio dilettante pensa a Tria come un bancomat

Fiuggi (Frosinone), 23 set. (LaPresse) - " Se si deve usare il deficit lo si usi per qualche cosa di serio che crei ricchezza, che crei lavoro. La risposta del Vice-Premier grillino è caratteristica del loro dilettantismo: chiedere al Tesoro più soldi e - di fronte alle resistenze del Ministro Tria che non vorrebbe sfasciare i conti pubblici - minacciare di cacciarlo. Trattano il Ministero dell'Economia come un Bancomat da cui prendere i denari di cui hanno bisogno per finanziale le loro promesse elettorali". Così Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, nel discorso preparato e distribuito per la kermesse azzurra 'L'Italia e l'Europa che vogliamo', organizzata da Antonio Tajani a Fiuggi (Frosinone). "Poiché questi soldi non ci sono, l'unico modo per crearli - Di Maio lo propone esplicitamente - è fare nuovo deficit - prosegue - Questa è semplicemente un'autentica follia, che solo un irresponsabile può pensare di proporre. Questo non tanto perché l'Europa non ce lo permetterebbe, ma perché l'Italia non se lo può permettere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata