Manovra, 348 milioni per bonus bebè a tutti nuovi nati: 3 soglie Isee

"Al fine di dare attuazione a interventi in materia di sostegno e valorizzazione della famiglia finalizzati al riordino e alla sistematizzazione delle politiche di sostegno alle famiglie con figli, nello stato di previsione del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, è istituito un fondo denominato 'Fondo assegno unico universale e servizi alla famiglia', con una dotazione pari a 1.044 milioni di euro per l’anno 2021 e a 1.244 milioni di euro annui a decorrere dal 2022". Lo si legge nella bozza della manovra. L'assegno è riconosciuto anche per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020 e, con riferimento a tali soggetti, è corrisposto esclusivamente fino al compimento del primo anno di età ovvero del primo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito dell'adozione e il relativo importo è pari a: 1.920 euro qualora il nucleo familiare di appartenenza del genitore richiedente l'assegno sia in una condizione economica corrispondente a un valore dell'Isee non superiore a 7.000 euro annui; 1.440 euro qualora il nucleo familiare di appartenenza del genitore richiedente l'assegno sia in una condizione economica corrispondente a un valore dell'Isee superiore a 7mila euro e non superiore a 40.000 euro; 960 euro qualora il nucleo familiare di appartenenza del genitore richiedente l'assegno sia in una condizione economica corrispondente a un valore dell'Isee superiore a 40.000 euro; in caso di figlio successivo al primo, nato o adottato tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020, l'importo dell'assegno di cui alle lettere è aumentato del 20 per cento. L’onere derivante è valutato in 348 milioni di euro per l'anno 2020 e in 410 milioni di euro per l'anno 2021.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata