Mafia, Catanoso (Fi): Crocetta è indegno, infanga memoria Borsellino

Roma, 16 lug. (LaPresse) - "Crocetta ha superato ogni limite di decenza. Lo dico senza mezzi termini: mi fanno schifo i presunti paladini dell'antimafia che profanano la tomba e la memoria di uomini e magistrati come Paolo Borsellino, che hanno pagato con la vita il loro impegno contro la mafia". Lo dichiara il deputato di Forza Italia, Basilio Catanoso, con riferimento alle intercettazioni rivelate dal settimanale L'Espresso, nelle quali il chirurgo Matteo Tutino al telefono con il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, riferendosi all'ex Assessore Lucia Borsellino, dice che "dovrebbe fare la fine del padre". "La leggerezza, i silenzi, le amicizie del governatore - aggiunge Catanoso - sono lo specchio di una esperienza di governo, condivisa e sostenuta dal Pd e dal resto del centrosinistra per logiche meramente spartitorie, che non ha più ragione di continuare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata