Mafia a Roma, Regione Lazio sospende assegnazione gare d'appalto

Roma, 4 dic. (LaPresse) - "In attesa delle verifiche che ho disposto sulle gare della Regione, ho intanto chiesto la sospensione dell'assegnazione delle gare in corso", lo ha scritto su Twitter il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

"Ho chiesto un incontro al presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone e ci siamo visti oggi nei suoi uffici. Questa amministrazione ha improntato il suo lavoro sulla trasparenza e per questo intendo andare fino in fondo verificando uno per uno tutti gli appalti dubbi o opachi. Insieme all'assessore al Bilancio Silvia Scozzese, abbiamo chiesto al presidente che un pool di esperti dell'autorità passi in rassegna tutti gli appalti che sono al momento in essere e su cui nutriamo delle preoccupazioni". aveva detto oggi il sindaco di Roma, Ignazio Marino, al termine dell'incontro con il presidente Cantone.

"Questa lista - ha aggiunto Marino -, insieme a quesiti specifici sugli aspetti giuridici di altre attività in corso di Roma Capitale che sono già oggetto di indagine, costituiranno una relazione che consegneremo al presidente Cantone nelle prossime ore. Abbiamo il dovere e la volontà di andare fino in fondo, come già abbiamo fatto chiamando gli ispettori del Mef a certificare il buco di bilancio. I cittadini romani meritano rispetto e la nostra amministrazione continuerà il suo lavoro sulla strada della legalità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata