M5S, video a Dijsselbloem 'alterato'. Pd all'attacco: "Falsari". La difesa: "Nessuna manipolazione"

L'intervista all'ex presidente dell'Eurogruppo, diffuso in origine dall'emittente Pandora.tv, vengono date per acquisite alcune dichiarazioni che nell'originale non esistono

La risposta del Governo italiano alla Commissione europea sulla manovra arriverà entro il 13 novembre, ma i rapporti tra i componenti della maggioranza e Bruxelles restano tesi. Lo dimostra l'ultimo attacco riservato dal M5S ai vertici Ue. Nel mirino, questa volta, finisce Jeroen Dijsselbloem: '++condividete tutti++ golpe finanziario contro l'Italia. Dijsselbloem chiedi scusa e dimettiti', si legge infatti sulla pagina Facebook MoVimento 5 Stelle Europa, che martedì ha pubblicato il video di un'intervista all'ex presidente dell'Eurogruppo, diffuso in origine - come ricostruito da 'Il Post' - dall'emittente Pandora.tv, in cui vengono date per acquisite alcune dichiarazioni che nell'intervista originale non esistono.

Nel video pubblicato dalla pagina MoVimento 5 Stelle Europa, l'audio originale è stato sostituito da una voce fuori campo secondo la quale Dijsselbloem "invita apertamente i mercati a lanciare un attacco alle finanze italiane, spiegando loro anche come devono fare, e cioè orchestrando un danno ai titoli italiani, facendo così salire gli interessi sul debito all'Italia" e sostiene che "il popolo italiano debba percepire la distruzione dell'economia italiana e il crollo delle banche come un'implosione".

Nell'intervista originale, però, l'ex presidente dell'Eurogruppo afferma che "il debito sovrano" italiano, a differenza di quello greco, "è per la maggior parte in mano a investitori italiani, fondi pensione italiani e banche italiane". Questo, aggiunge, "ha dei pro e dei contro: uno dei contro è che se ci sono problemi e l'economia implode, questo si ripercuote sull'intera economia. Il pro è che basta che l'Italia lo capisca, che i consumatori lo capiscano, e se tutto va bene si può iniziare un percorso di correzione dall'interno". A commento del video sulla pagina M5S Europa si legge: "È un politico olandese alleato del Pd in Europa. Le sue ultime dichiarazioni fanno rabbrividire. In una intervista alla CNBC invita apertamente i mercati a punire l'Italia facendo salire gli interessi sul debito. Questa è l'ennesima conferma che l'establishment finanziario è contro il popolo. Ci fanno la guerra perché abbiamo chiuso il rubinetto a banche e lobby!". "Tutti ricordano Dijsselbloem perché ha accusato i Paesi del Sud Europa - Italia compresa - di spendere tutti i soldi in alcol e donne. Dijsselbloem, da Presidente Eurogruppo, ha appoggiato il piano di salvataggio della Grecia che ha massacrato milioni di cittadini con tagli a stipendi, pensioni, sanità e istruzione. Sempre lui ha avallato nel 2013 il prelievo forzoso nelle tasche dei risparmiatori ciprioti per salvare le banche", ricordano.

Immediate le reazioni del Pd. "Prendono un'intervista, la manipolano e fanno dire all'intervistato, il contrario di quello che ha effettivamente pronunciato. #m5S, un movimento di falsari", scrive su Twitter il presidente del Gruppo Pd al Senato, Andrea Marcucci. "Quando la propaganda non ha limiti e la mancanza di rispetto delle istituzioni pure. Pagine ufficiali social M5s diffondono false dichiarazioni manipolando un'intervista a Dijsselbloem ex capo dell'Eurogruppo. È la sempre, la stessa che usa di Maio per fare il condono edilizio nel suo collegio a Ischia e poi dire che non è vero", gli fa eco su Facebook il vicepresidente della Camera, Ettore Rosato.

Nel pomeriggio però arriva la replica del Movimento in una nota, dove si evidenzia come "Il M5s Europa ha ripreso un video di Pandora tv contenente l'intervista all'ex presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, corredata da un commento come fosse un editoriale. Quindi il M5s non ha manipolato nessun video, né tantomeno ha pubblicato video manipolati da altri". Per i pentastellati "questa polemica ancora una volta serve ad oscurare le reali dichiarazioni di Dijsselbloem che ipotizza una implosione dell'economia italiana". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata