M5S, ecco 'Segnalazioni': nuova funzione contro gli eletti che violano il Codice etico

Dopo il caso dall'Osso, i pentastellati cercano uno scudo contro i "voltagabbana": ogni iscritto potrà "segnalare" i dissidenti che verranno giudicati dal collegio dei probiviri

"Da oggi è online 'Segnalazioni', un nuovo strumento dedicato a tutti gli iscritti al Movimento 5 Stelle, che potranno segnalare in maniera puntuale e tempestiva iscritti, candidati e portavoce eletti che non rispettano i principi che stanno alla base del M5s". È l'annuncio pubblicato dal 'Blog delle Stelle'.

"Il Movimento 5 Stelle è una comunità che si regge sul supporto di tutti, e abbiamo bisogno del tuo aiuto per tutelare il lavoro e l'impegno degli iscritti, garantendo equità, merito e giustizia - prosegue l'articolo -. 'Segnalazioni' sarà l'unico strumento attraverso il quale avanzare le segnalazioni. Per avanzare la tua segnalazione, dopo aver fatto login su Rousseau, è necessario compilare nel dettaglio l'apposito form inserendo i dati della persona che vuoi segnalare, il ruolo che ricopre (iscritto, candidato o portavoce) e la regola che è stata violata".

Ci sono dei paletti, però, per utilizzare la nuova funzione. Infatti, "ogni segnalazione per essere sottoposta a valutazione deve contenere necessariamente una documentazione completa ed esauriente che dimostri l'effettiva violazione di comportamenti, azioni o condotte segnalati", avvisano i pentastellati. "Le segnalazioni non supportate da adeguati riscontri oggettivi, assimilabili a 'intento persecutorio' nei confronti del segnalato, possono portare all'apertura di una procedura disciplinare a carico del segnalatore". Sarà poi "il collegio dei probiviri, l'organo che vigila sul rispetto dei doveri degli iscritti, a irrogare le sanzioni disciplinari secondo le modalità stabilite dallo Statuto e nel rispetto del Codice etico".

Dopo il caso di Matteo Dall'Osso, il deputato passato a Forza Italia in polemica per la linea del Movimento sui fondi per i disabili, ma soprattutto la preoccupazione per uno 'scouting' di Silvio Berlusconi nella truppa gialla, per i Cinquestelle serviva uno scudo. E questo sembra il primo passo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata