M5S passa all'Alde, Salvini: Da rottamazione a poltrone
"Porte aperte da parte della Lega ad eletti ed elettori delusi"

"Con oggi Grillo e il M5S entrano nel partito più europeista di tutti, quello di Monti e di Prodi, e passano dalla rottamazione alle poltrone". Questo l'attacco del leader della Lega Matteo Salvini a Montecitorio, a commento dei risultati della votazione on line proposta da Beppe Grillo al M5S per il passaggio dall'Efdd all'Alde al Parlamento europeo. "Mi spiace per gli elettori in buona fede dei Cinquestelle che pensavano di votare per un partito che voleva lasciare l'Euro, bloccare l'Europa e bloccare l'immigrazione", ha aggiunto.

Si tratta, ha aggiunto Salvini, di "uno scambio di poltrone": i cinquestelle voteranno il candidato di Alde Verhofstadt "come presidente del Parlamento europeo, e in cambio avranno qualche poltrona in più e qualche presidenza di commissione in più. Per chi si presentava agli italiani come 'la rivoluzione' in Italia e in Europa, è una misera fine".

"Le porte della Lega sono aperte per tutti gli elettori e gli eletti M5S che in buona fede vogliono continuare a combattere questa Europa e questo Euro. Noi siamo assolutamente convinti che senza il controllo della moneta l'Italia non riparte", ha concluso il leader leghista.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata