M5S, Grillo vede i suoi: Lunedì ci saranno sorprese

Roma, 3 lug. (LaPresse) - "Lunedì sarà un incontro al quale arriveremo più preparati del precedente, vedrete che ci saranno delle sorprese". Lo avrebbe detto Beppe Grillo ai senatori del M5S nel corso dell'incontro di oggi, commentando il vertice con il Pd previsto per l'inizio della prossima settimana, secondo quanto riferito dal senatore Vito Petrocelli. Petroncelli tra quindici giorni sarà nuovo capogruppo dei Cinque Stelle a Palazzo Madama.

Una parola poi è stata spesa dal fondatore del M5S sulla legge elettorale. Riferendosi al Porcellum, ha chiarito: "La nostra legge elettorale è incostituzionale, quella fatta dai loschi no". I 'loschi' in questo caso sarebbero il governo e Forza Italia. "La legge elettorale - avrebbe quindi specificato - è fondamentale, il che non significa solo dialogare con Renzi ma passare dalla protesta alla proposta, alla visione del mondo a 5 stelle".

Nel corso degli incontri a porte chiuse avuti oggi con i parlamentari del M5S di Camera e Senato, Grillo avrebbe incitato i suoi a "resistere". "Dobbiamo dare un'immagine positiva del Movimento 5 Stelle a gente che è rimasta terrorizzata - ha spiegato -. Abbiamo fatto tante cose buone e fatto errori. Ci dobbiamo ricordare quali sono le nostre cinque stelle. Trasferiamo quei concetti sempre più e sempre meglio". Scherzando, una volta uscito dal Senato, il leader dei pentastellati ha aggiunto: "Ci siamo divisi in 8 gruppi, tutti dissidenti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata