M5S, Fico: Casaleggio leader? Questa parola non ha più senso
"Stiamo lavorando da tempo al programma, poi la rete dovrà esprimersi"

Davide Casaleggio sempre più leader del M5S con Beppe Grillo? "Queste parole non significano più nulla oggi. Davide, come Beppe e come tutti gli altri, danno un contributo secondo quello che sanno fare meglio. Lo stesso vale per Davide". Così il deputato Cinquestelle Roberto Fico, lasciando il Senato dopo aver preso parte alle riunioni con Davide Casaleggio sul programma M5S. "Davide - spiega  Fico - fa ciò che ha sempre fatto insieme al padre: quindi aiutare nella stesura delle piattaforme online, la struttura informatica del Movimento, la gestione di Rousseau e della democrazia diretta". Ieri nel corso dell'assemblea congiunta alla Camera, secondo quanto riportano fonti parlamentari, sembra invece che Beppe Grillo, rivolgendosi a Casaleggio, scherzando, lo chiamasse "il leader".

"Stiamo lavorando da tempo al programma M5S, ora bisogna aggregare le cose che abbiamo fatto e dopo condividerle e far votare i punti dirimenti sul blog e sottoporlo agli italiani come programma con cui il M5S si presenta come forza di governo. Il programma vogliamo chiuderlo prima possibile, spero in un mese, un mese e mezzo". Entro un mese, massimo un mese e mezzo, il deputato punta quindi a  "chiudere la parte che ci riguarda e poi lasciare tempo alla Rete di esprimersi". 

"Bisogna lavorare sodo all'organizzazione di tutto il programma - dice Fico - poi lasciare esprimere gli attivisti. Sono una ventina le aree tematiche delle quali ci occupiamo". Tra queste, oltre al tema dell'energia già sottoposto al giudizio degli iscritti sul blog, anche quello della comunicazionw (con Fico in qualità di presidente della vigilanza Rai) e della difesa. Della squadra di governo e delle modalità di selezione e scelta dei candidati,  "non ne abbiamo parlato". Tra le opzioni in campo, ovvero il cosiddetto metodo Bologna, Torino o Roma, "è evidente che più organizziamo al meglio tutto, tutti insieme, più semplice sarà la partenza di un governo a 5 stelle". A chi gli chiede se la sua sia un'apertura, "una chiarezza più che un'apertura", risponde Fico. Quanto al ruolo di Casaleggio, "farà più la parte informatica, si occuperà del processo di domande per spiegare i temi. I gruppi tematici si organizzeranno un po' come vogliono".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata