M5S è già in guerra: Pronti a 'Vietnam' contro Anticinquestellum
Il Parlamento vuole creare una legge elettorale ad hoc "per impedirci di vincere le elezioni politiche"

"Siamo pronti al Vietnam parlamentare per contrastare la legge elettorale che il Pd vuole approvare contro il Movimento Cinque Stelle". Questa la promessa dei deputati M5S della commissione Affari costituzionali. "Renzi - si legge in una nota - non solo non si è ritirato a vita privata, come aveva promesso se avesse vinto il No al referendum ma, dopo aver voluto una riforma costituzionale scritta con i piedi e bocciata dagli italiani, dopo aver bloccato il Parlamento con l'Italicum, definendola la legge più bella del mondo, legge che probabilmente sarà bocciata dalla Consulta, ora torna in campo e la butta via perché consapevole che potrebbe vincere il Movimento Cinque Stelle". 

"In realtà a costoro non interessa una buona norma per rendere più governabile il Paese, ma solo un 'Anticinquestellum' per impedirci di vincere le elezioni politiche. Al di là del Mattarellum, al Pd non importa il tipo di legge: l'importante è che non vinca il M5S. Non non trattiamo con costoro perché sono delegittimati anche dal voto di quasi 20 milioni di italiani e torniamo a chiedere di andare subito a nuove elezioni con il Legalicum, cioè con la legge che emergerà il 24 gennaio dalla decisione della Consulta sull'Italicum, estesa anche al Senato con i dovuti correttivi", aggiungono. "Ricordiamo che siamo noi che abbiamo firmato i ricorsi contro questa legge - concludono gli esponenti pentastellati - perché riteniamo che la sovranità appartenga al popolo e non alle segreterie dei partiti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata