M5S, Di Maio presenta la squadra dei 'supercompetenti': c'è l'avvocato Vaglio
Presentati i candidati 'esterni'. Il capo politico: "Il nostro obiettivo: dare all'Italia il miglior gruppo parlamentare che abbia mai avuto"

Sportivi, avvocati e risparmiatori. Il Movimento Cinque Stelle schiera nei collegi uninominali una squadra composita e in gran parte fatta da esponenti della società civile. "Oggi è un giorno d'orgoglio e felicità. Il nostro obiettivo è dare all'Italia il miglior gruppo parlamentare che abbia mai avuto. Oggi vi presento un gruppo di super competenti che incarnano testa e cuore", ha detto il candidato premier M5s Luigi Di Maio al tempio di Adriano presentando i candidati 'esterni' in vista delle elezioni del prossimo 4 marzo.

Finisce però ancora prima di iniziare la carriera pentastellata dell'ammiraglio Rinaldo Veri, consigliere nel comune di Ortona con una lista civica guidata dal Pd. "A malincuore annuncio il ritiro della mia candidatura con il Movimento 5 Stelle. La mia carica è incompatibile con quella di candidato nelle liste del Movimento 5 Stelle. Non ero al corrente della regola prevista dal Regolamento del M5S che impedisce a chi ha già una carica elettiva di potersi candidare e proprio per questo non avevo ritenuto necessario informare di questa mia carica il candidato premier Luigi Di Maio, al quale va il mio sincero ringraziamento", ha commentato Veri in una nota. 

Ecco i nomi dei candidati:

- Il velista Andrea Mura è candidato all'uninominale per il M5S in Sardegna e sfiderà i candidati di Fi e Pd, Ugo Cappellacci e Luciano Uras, nel collegio di Cagliari.

- Il nuotatore Domenico Fioravanti è candidato con il M5S all'uninominale di Torino 2 alla Camera. E' quanto emerge dalle liste online sul blog delle Stelle. "Sono molto orgoglioso di essere qui oggi. Non sono molto esperto di politica ma si può fare molto in ambito sportivo - ha detto Fioravanti - Non sarò esperto di politica, ma qualcosina di più si può fare".

Mauro Vaglio, presidente ordine avvocati di Roma, è candidato nei collegi uninominali con il M5S nella capitale quartiere Portuense

Ezio Roi, avvocato di Cassazione candidato a Ferrara Imola Bologna al Senato.

- Paolo Biancone docente torinese della facoltà di Economia di Torino e responsabile dell'Osservatorio sulla finanza islamica dell'ateneo torinese, sarà candidato alla Camera nel collegio uninominale Torino 3 per il Movimento a 5 Stelle.

- Margherita Corrado archeologa candidata a Crotone al Senato.

Salvatore Caiata presidente Potenza calcio candidato a Potenza alla Camera.

- Daniela Tisi, direttrice rete museale sibillini e curatrice della ricostruzione nell'area cratere, candidata a Macerata Camera. 

Marco Montanari, il consulente della Farnesina e consigliere missione in Niger nonchè osservatore per l'Ue è candidato con il M5S nei collegi uninominali. 

Luigi Di Maio è candidato all'uninominale di Acerra in Campania e Vincenzo Spadafora, ex presidente dell'Unicef e uomo dello staff di Di Maio, è candidato a Casoria alla Camera.

Roberto Fico è candidato all'uninominale alla Camera a Napoli Fuorigrotta.

Maurizio Cattoi, ex comandante dei vigili del fuoco e strenuo avversario della riforma del corpo forestale,candidato a Fano nelle Marche. "Cavalier Cattoi, noi candidiamo i cavalieri, loro invece perdono il titolo di cavaliere", ha detto Luigi Di Maio.

- Felice Mariani, bronzo olimpico ed ex direttore tecnico della nazionale di Judo - si candida con il M5S. È candidato alla Camera nel collegio uninominale del quartiere Tuscolano a Roma. 

Vincenzo Zoccano, l'ex presidente del Forum disabili, candidato con il M5S nel collegio uninominale della Camera Trieste 1, sfiderà idealmente la candidata Pd Debora Serracchiani, presidente del Friuli Venezia Giulia.

Angelo Cirulli "sarà candidato al collegio Roma 1 e sfiderà il premier Gentiloni, ha difeso i truffati dalle banche, anche da quella del papà della Boschi", ha detto Luigi Di Maio presentando i candidati uninominali. "Contro quel presidente che ha fatto parte di quel Consiglio dei ministri che ha difeso i banchieri, noi candidiamo uno che ha tutelato i risparmiatori perché la Costituzuione dice che vanno difesi i risparmiatori non i banchieri". Cirulli è un piccolo imprenditore che ha investito in banca Etruria, è candidato a Roma nel Quartiere Trionfale.

Pino Masciari, l'imprenditore simbolo della lotta alla 'ndrangheta, è candidato con il M5S nel collegio uninominale di Settimo Torinese in Piemonte. "E' l'unico partito che ci ha difeso in piazza e che in commissione d'inchiesta ha fatto domande puntuali, l'unica strada per noi è stare a fianco del M5S per difendere la giustizia", ha dichiarato Masciari. 

Primo Di Nicola, ex firma del Centro e dell'Espresso, candidato dal M5S nel collegio uninominale del Senato a Pescara. Che ha detto: "Non credo che possa giovare alla politica e al giornalismo che io resti nel mondo del giornalismo. Non voglio giudicare gli altri, ma io smetto di fare il giornalista. Non so se verrò eletto, ma continuerò a dare una mano a un mondo come quello dell'informazione in oggettiva crisi di credibilità. E' del tutto evidente che il mondo dell'informazione ha in gran parte il peccato originale della credibilità a causa della commistione con la politica e degli assetti proprietari editoriali che ledono a volte questa credibilità".

Gianluigi Paragone, l'ex direttore della Padania, candidato dal M5S al collegio uninominale del Senato a Varese in Lombardia dove sfiderà il 'senatur' del Carroccio . "Con una certa nostalgia e con un senso di emozione mi ritroverò con Umberto Bossi a competere, ma quella Lega che avrebbe dovuto cambiare il Paese oggi utilizza le istituzioni come un bancomat", ha spiegato Paragone.

Claudio Consolo, professore e docente di diritto processuale civile all'Università di Roma La Sapienza, è candidato dal M5S nel collegio uninominale del Senato a Roma Gianicolense. "Sono nato a Bergamo e mi sono laureato a Padova, e, come dicono molti, sono venuto a trascorrere gli ultimi anni della mia carriera a Roma. Parecchi amici mi hanno chiesto le ragioni di questa scelta, ora stanno cominciando a capire. Sono chiamato a confrontarmi con una persona di grande spessore umano come Emma Bonino e mi auguro di fare una campagna sui contenuti", ha detto Consolo dopo essere stato presentato da Di Maio.

Doriana Sarli, veterinaria e attivista della prima ora, sfiderà nel collegio uninominale della Camera a Napoli San Carlo all'Arena il candidato Pd Paolo Siani, primario all'ospedale Santobono di Napoli e fratello di Giancarlo, il giornalista de Il Mattino ucciso dalla camorra nel 1985.

Renato Scalia, ex ispettore capo della Digos e della Dia a Firenze, è candidato alla Camera dal M5S nel collegio uninominale di Empoli in Toscana.

Gregorio De Falco, comandante, "si presenterà non solo nel collegio plurinominale di Livorno ma anche nell'uninominale di Livorno. Di solito si fa il contrario, si dice: candidati nell'uninominale e poi ti do il paracadute del plurinominale. Invece questa volta è stato il contrario, gli ho chiesto di darci una mano sui territori", ha spiegato Luigi Di Maio. "Ci interessa dare un colpo di timone, avendo stabilito chiaramente la rotta, alla nave Italia. Più che squadra questo è un equipaggio. Ognuno di noi deve partecipare alla vita politica del Paese per massimo due mandati - ha detto il comandante chiudendo la convention M5S - Ho fatto un po' tardi perché mi sono dovuto conquistare la mia agibilità politica in quanto militare".

"Oggi è un giorno importante per il MoVimento 5 Stelle e per l'Italia. Oggi presentiamo i nostri candidati nei collegi uninominali per le elezioni politiche del 4 marzo. Sono le persone di buona volontà, uomini e donne, a cui abbiamo aperto le porte del MoVimento, e che si sono messi a disposizione del nostro Paese. Hanno deciso di partecipare e hanno scelto il MoVimento 5 Stelle per cambiare l'Italia", ha sottolineato Di Maio. 

"Non sono semplicemente persone competenti, ma super competenti. Sono cittadini che hanno una storia, che hanno portato avanti delle battaglie per il loro territorio. Sono professionisti, imprenditori, professori, campioni dello sport e del sociale, medici, rappresentanti di associazioni, militari, giornalisti, ricercatori. Il meglio dell'Italia. La rappresentano nella sua interezza", ha aggiunto il candidato premier pentastellato. 

E ancora. "Oggi inizia una nuova era. Quella dei cittadini nelle Istituzioni e al governo del Paese. Ognuna delle persone che è qui e che presentiamo ha abbracciato i nostri valori e ha preso degli impegni seri con i nostri iscritti e con tutti i cittadini: hanno promesso di dimezzarsi lo stipendio, di rinunciare ai vitalizi e che non saranno dei voltagabbana - ha proseguito Luigi Di Maio presentando le liste del M5S alle prossime elezioni - Sono persone che troppo spesso e troppo a lungo sono state tenute ai margini della cosa pubblica perché i partiti si sono presi tutto e hanno sempre riempito tutti i posti con i loro uomini d'apparato. Questo tempo è finito. Vorrei anche sottolineare che tutte queste persone che si candidano nelle nostre liste lo stanno facendo senza paracadute, senza nessuna garanzia di successo. L'unica loro sicurezza sono il territorio e i cittadini che li sostengono. Siamo orgogliosi e onorati della loro presenza. Da qui parte un messaggio che voglio rivolgere a ogni italiano. Partecipa. Scegli. Cambia. Con il MoVimento 5 Stelle si può", ha concluso il candidato premier. 

Alessandro Di Battista, prima della presentazione dei candidati uninominali del M5S, ha voluto precisare: "Sono cose proprio diverse. Il M5S fa delle scelte, prima ci criticano perché non selezioniamo e ora ci criticano perché lo facciamo. Non ci accomuna nulla con il Partito democratico: il Pd ha candidato soltanto lecchini del renzismo morente, Berlusconi non so cosa farà. Noi facciamo altro. Non esiste un processo più bello del nostro in Italia. Gli esperti di fritture di pesce e i figli di De Luca si candidano con altri". 

"E' una grande emozione ascoltare e vedere persone di grande competenza mettersi in gioco e dare un contributo al M5S e al Paese. E' un grande giorno - ha commentato Roberto Fico interpellato da LaPresse - Sono soddisfatto della squadra candidata in Campania. Con Di Maio abbiamo scelto insieme tutti i candidati di Napoli. Sarli, Bruno e tutti gli altri sono tutte persone vicine al Movimento e che da anni lavorano per la società. Doriana Sarli in particolare è in prima linea nel M5S ed è stata candidata alle Regionali in Campania nel 2010 con me". Primo Di Nicola ha detto che rinuncia a fare il giornalista per evitare la commistione con la politica, e forse per Fico dovrebbero farlo tutti i cronisti candidati nel M5S e negli altri partiti. "Diventa difficile se sei parlamentare fare il giornalista, per esempio di Repubblica, perché sei poco credibile o comunque di parte - ha continuato Fico - E' giusto secondo me interrompere l'attività giornalistica per il periodo in cui si fa politica". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata