Lusi indagato anche per calunnia

Roma, 14 lug. (LaPresse) - La procura di Roma ha deciso di iscrivere l'ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, nel registro degli indagati anche per calunnia. L'accusa si riferisce ad alcune dichiarazioni rese dal senatore, che è in carcere a Rebibbia, in particolare su un presunto accordo per la divisione dei fondi dell'ex partito. "Ci attendevamo una decisione così ed è segno della coerenza della procura di Roma che sta indagando su questo caso delicato", ha commentato il legale della Margherita, Alessandro Diddi. "Abbiamo sempre percorso un sentiero che porta a questo - ha aggiunto Diddi - documentando l'infondatezza delle sue parole. La procura si doveva trovare davanti ad un bivio: se accusare lui di calunnia o se iscrivere anche altri nel registro degli indagati".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata