Lupi: Salvini non può essere nuovo leader centrodestra

Roma, 12 gen. (LaPresse) - "Matteo Salvini in questi giorni sta usando toni che lo pongono persino più a destra della Le Pen. E' chiaro che non può essere il prossimo leader del centrodestra: anzi, se continua così, condanna la Lega all'isolamento". Così Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, in un'intervista al Corriere della Sera. "In un momento drammatico come questo - aggiunge - le sensibilità possono essere anche diverse, ma dobbiamo essere uniti nel respingere gli attacchi del fondamentalismo islamico: la cosa peggiore è la strumentalizzazione a fini elettorali, per avere qualche punto in più nei sondaggi".

"Le posizioni della Lega - prosegue Lupi - sono un campanello d'allarme anche per Forza Italia. Salvini parla di esecutivo 'collaborazionista dei terroristi', ma poi è al governo con noi in Lombardia e Veneto. Forza Italia rischia di diventare lo sgabello della Lega. Calderoli, una settimana fa, ha detto che sono cambiati i pesi e che Forza Italia non è più centrale. A queste condizioni non ci possiamo stare noi ma neanche Forza Italia".

Le primarie per scegliere il nuovo leader del centrodestra, secondo Lupi, "possono essere certamente uno strumento. Ma il tema vero è vedere prima che cosa ci accomuna, occorre costruire una proposta credibile. Abbiamo davanti sfide importanti, prima tra tutte quella contro il terrorismo. Ma anche il Quirinale e le regionali. L'elezione del presidente della Repubblica non deve essere un problema interno al Partito democratico, ma deve essere anche il frutto di un dialogo che coinvolga tutte le forze politiche responsabili che fanno capo al Ppe".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata