Lotito: Io in politica? Me lo chiedono in tanti: pronto a indossare saio

Torino, 19 ott. (LaPresse) - "La politica? Me lo chiedono in tanti... Claudio puoi essere utile, Claudio dai, Claudio deciditi.... Io sono pronto per mettere a disposizione la mia esperienza. Ho dimostrato di saper fare, io sono un uomo del fare. Sono capace ad amministrare". Lo ha detto Claudio Lotito in una intervista esclusiva al Corriere della Sera. "L'Italia, più che di politicanti, ha bisogno di buoni amministratori e di persone perbene. Perché chi fa politica dev'essere pronto ad indossare anche il saio, e io non avrei problemi. Io sono libero, non devo niente a nessuno, non ho interessi personali, non compro arbitri", ha aggiunto. "Le mie aziende sono floride, ho 8 mila dipendenti, e quanto poi alla Lazio: la presi dieci anni fa con 550 milioni di debito e, adesso, è un gingillo di società, con un utile di 7 milioni...", ha detto ancora il presidente biancoceleste. Anche Diego Della Valle sembra intenzionato ad impegnarsi in politica. "Un altro che ha dimostrato capacità - ha commentato - ora, però, deve trovare il consenso. Operazione, purtroppo, non semplice. Però poi ciascuno ha la sua dimensione. Lui ha la sua, io sono più legato al territorio. Sa, io sono cattolico cristiano praticante e ho sempre un atteggiamento di disponibilità... Io, se posso, sono uno che aiuta". Lei è sempre stato molto vicino a Silvio Berlusconi. "No, alt! Io ho ottimi rapporti con il Cavaliere, ma poi vedo e sento tutti..", ha tagliato corto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata