Lombardia, Formigoni: Il 50.1% dei lombardi vuole che vada avanti

Milano, 16 ott. (LaPresse) - "Mica vi dovete impressionare perché alcune centinaia di persone manifestano la loro opposizione". Così il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, parlando di sé in terza persona, ha commentato la manifestazione 'Tempo scaduto', organizzata da centro sinistra sotto Palazzo Lombardia. "Vi ripeto che secondo i sondaggi il 50,1% dei cittadini chiede che Formigoni vada avanti a svolgere il suo mandato" ha aggiunto il governatore parlando con i giornalisti. I manifestanti sono solo "alcune centinaia di persone che non sono d'accordo con Formigoni - ha proseguito il governatore - è la fisiologia della democrazia". Il governatore lombardo ha poi ricordato che anche "nel 2000" quando ha "trionfato con una quota record di consensi, il 63,5% di voti, più del doppio del concorrente, il 'povero' Martinazzoli" c'è stato chi non lo ha votato. Formigoni ha incontrato i giornalisti davanti ad uno degli ingressi dal lato opposto rispetto a dove si sta svolgendo la manifestazione indetta dal centro sinistra, a cui prendono parte circa un migliaio di milanesi. A manifestare ci sono anche Giorgio Gori, il cantautore Roberto Vecchioni, l'assessore alla Sicurezza del Comune Marco Granelli, tutti consiglieri regionali di opposizione. Intanto il governatore su twitter aggiunge che intende portare la Lombardia al voto entro 45 giorni e a proposito dei consiglieri del Pdl che hanno rassegnato loro dimissioni, hanno dimostrato "senso responsabilità e condividono con me la volontà di portare la Lombardia al voto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata