Lombardia, Formigoni annuncia la nuova giunta

Milano, 22 ott. (LaPresse) - Come annunciato ieri sera, Roberto Formigoni sta snocciolato via Twitter i componenti della sua nuova Giunta con cui intende guidare la Lombardia fino alle elezioni.

Ecco la composizione della nuova giunta.

ATTIVITA' PRODUTTIVE. Il vicepresidente della regione Andrea Gibelli, 45 anni, è confermato nel ruolo e nelle deleghe, resta infatti alle Attività produttive.

EXPO. Confermato anche Paolo Alli come Sottosegretario e vicecommissario all'Expo.

SANITA'. Alla Sanità ci sarà il professor Mario Melazzini, 54 anni, volto noto al grande pubblico perché da un decennio affetto dalla Sla e sempre in primo piano nelle battaglie pro-vita. Nel luglio scorso Melazzini fu nominato responsabile della programmazione sanitaria, ruolo che fino a dicembre 2011 fu di Alessandra Massei, la socia di Piero Daccò.

ISTRUZIONE. All'Istruzione è rimasta Valentina Aprea del Pdl.

INFRASTRUTTURE. Alle infrastrutture Andrea Gilardoni, 57 anni, docente associato della Bocconi al dipartimento di Analisi delle politiche e management pubblico.

AMBIENTE. L'assessorato all'Ambiente è andato ad un altro tecnico, Leonardo Salvemini.

BILANCIO. Al Bilancio è stato confermato il pidiellino Romano Colozzi.

FAMIGLIA. Alla Famiglia Carolina Elena Pellegrini.

SICUREZZA E PROTEZIONE CIVILE. Al Territorio, Urbanistica e Protezione Civile Nazareno Giovannelli, che è stato a capo della Legione dei carabinieri della Lombardia ed ha anche la delega a polizia locale, sicurezza e casa.

TURISMO. Al turismo, commercio e servizi il docente della Cattolica Giovanni Bozzetti.

AGRICOLTURA. All'Agricoltura Giuseppe Elias.

SPORT. Allo Sport e Giovani il noto giornalista Filippo Grassia.

TRASPARENZA. Delegato alla Trasperenza, infine, sarà Giuseppe Grechi.

FORMIGONI: "MOLTO SODDISFATTO". Formigoni, si è detto "molto soddisfatto di aver trovato numerosissime disponibilità" e ha sottolineato che la nuova giunta "è fortemente rinnovate e più snella", precisando che i nuovi assessori sono "tutta gente con titoli conquistati sul campo che ne certificano qualità e rilevanza". Tutti gli assessori appena nominati "hanno accettato di portare la loro competenza al servizio dei cittadini lombardi - ha concluso - pur sapendo che si tratterà di un periodo limitato".

SALVINI: "DOVEROSO AVERE NOSTRI ASSESSORI". "Era doveroso - ha detto il segretario regionale lombardo del Carroccio, Matteo Salvini, commentanto la presenza del Carroccio nella nuova giunta - che la Lega, che ben governa da tanti anni, avesse un suo uomo all'interno". La conferma di Andrea Gibelli alla vicepresidenza, secondo Salvini, è importante "per controllare cosa si farà, per completare tutti i progetti cominciati e utili ai cittadini lombardi, e soprattutto per tenere occhi ed orecchie ben aperti: vigileremo su ogni singolo euro speso per la sanità e i servizi sociali".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata