Lombardia, Fontana: "Razza bianca a rischio". Gori: "No a isterismi e demagogia"
Le frasi shock del candidato di centrodestra su Radio Padania: "Se li accettassimo tutti non ci saremmo più noi come etnia"

"Dobbiamo decidere se la nostra etnia, la nostra razza bianca, la nostra società devono continuare a esistere o devono essere cancellate". Si accendono i toni della campagna elettorale in Lombardia in vista delle Regionali del prossimo 4 marzo. A parlare di razza bianca a rischio, in diretta su Radio Padania domenica mattina, è Attilio Fontana, il candidato del centrodestra del dopo-Maroni. Che dopo la polemica fa marcia indietro: "È stato un lapsus".

Parlando di immigrazione, Fontana ha assunto posizioni molto vicine a quelle del Leader del Carroccio Matteo Salvini: "È un discorso demagogico e inaccettabile quello di dire che dobbiamo accettarli, è un discorso a cui dobbiamo reagire, dobbiamo ribellarci: non possiamo accettarli tutti. Vorrebbe dire che non ci saremmo più noi come realtà sociale e etnica, perché loro sono molti più di noi, perché loro sono molto più determinati di noi nell’occupare questo territorio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata