Lombardia, ecco giunta Fontana: metà assessori a Lega, solo 5 donne
La prima giunta si riunirà mercoledì 4 aprile alle 11

Una giunta "composta da persone che apprezzo, capaci e tutte con esperienza amministrativa molto accentuata". Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, ha presentato a Palazzo Lombardia il nuovo esecutivo regionale. Una squadra di governo più politica che tecnica, a forte trazione leghista (otto assessori su 16 sono andati al Carroccio, quattro a Forza Italia, due a Fratelli d'Italia, uno a Ncl e uno alla lista civica per Fontana ) e in cui le donne sono solo cinque. Rispetto alle indiscrezioni delle ultime ore, resta fuori a sorpresa la consigliera comunale di Milano Silvia Sardone, di Forza Italia, regina delle preferenze alle regionali, mentre la Lega porta a casa un assessorato in più. "Ma io non guardo a queste cose", assicura Fontana, "non c'è stato mai un momento in cui ci fossero delle fibrillazioni. È andato tutto in maniera assolutamente tranquilla, abbiamo proprio cercato di limare i dettagli". Il governatore lombardo ha detto di aver scelto "con la massima autonomia". Non hanno pesato le tensioni romane per la formazione del governo: "Non c'è stato nessun tipo di pressione tantomeno di tentativi di condizionamento, siamo stati assolutamente liberi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata