Lombardia, Cattaneo (Pdl): Se condannato lascerò presidenza consiglio

Milano, 27 mar. (LaPresse) - Il neo presidente del Consiglio Regionale lombardo Raffaele Cattaneo (Pdl), indagato per peculato nell'ambito dell'inchiesta sui rimborsi ai gruppi al Pirellone si dice pronto a dimettersi se dovesse essere condannato. "Se mai sarò oggetto di condanna in primo grado - ha assicurato - rassegnerò immediate dimissioni da questo consiglio". "Se dovessi essere rinviato a giudizio - aggiunge - mi autosospenderò". Cattaneo invita però alla prudenza e a non confondere le esigenze di legalità con il giustizialismo. "E' ragionevole esercitare un discernimento tra reato e reato, indagine e indagine, fattispecie e fattispecie - ha aggiunto in un passaggio del suo discorso nell'aula del Pirellone - e graduare assunzioni di responsabilità e provvedimenti" da prendere nei diversi casi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata