Lite tra Orfini e alcuni studenti sulla tomba di Gramsci
Nel giorno degli 80 anni dalla morte dell'intellettuale

Lite al cimitero acattolico di Roma tra il presidente Pd Matteo Orfini e alcuni studenti che stavano leggendo alcuni scritti di Antonio Gramsci sulla sua tomba. "Lasciate in pace Gramsci, lasciatelo in pace": così uno dei ragazzi ha accolto il presidente dem, giunto sul posto per ricordare l'intellettuale antifascista a 80 anni esatti dalla sua morte. "Lei da qui se ne deve andare - attacca un giovane -. Voglio che il comunismo sia per quelli che ci credono, non per quelli che lo hanno svenduto. Lei è al governo e ha rovinato i diritti dei lavoratori". Orfini, che si è intrattenuto alcuni minuti in silenzio sulla tomba del fondatore dell'Unità, come documenta un video de 'Il Fatto Quotidiano' ha poi replicato: "Non si strilla sulle tombe, porti rispetto ai morti, sta facendo uno show in un cimitero. Ognuno di noi onora  come crede, poi se vogliamo parlare di politica possiamo andare fuori".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata