Libro rivela: Casaleggio litigò con Grillo prima di morire
Si intitola 'Supernova' ed è stato scritto da due ex collaboratori del M5S che ne rivelano le faide interne

“Vaffanculo! Non ti voglio più sentire”. Sarebbero state queste le ultime parole che Casaleggio avrebbe urlato a Grillo, per telefono, l'ultima volta che si sono parlati prima che il guru del Movimento 5 Stelle morisse. Lo rivela 'Supernova', libro che due ex collaboratori del M5S stanno per dare alle stampe, cercando di autofinanziarsi attraverso la piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso. Gli autori sono Nicola Biondo, dall'aprile 2013 al luglio del 2014 a capo dell'ufficio comunicazione dei 5 Stelle alla Camera, e Marco Canestrari, dal 2007 al 2010 collaboratore della Casaleggio associati o, come si autodefinisce lui, “braccio destro di Gianroberto Casaleggio” in quegli anni. I due ricostruiscono la frattura che si crea tra i due leader del Movimento, il disagio di Grillo per la piega che sta prendendo. Con Supernova, spiegano Biondo e Canestrari, “trovano risposte le domande che in questi anni in tanti si sono fatti. Come nasce il blog di Beppe Grillo. Chi era davvero Gianroberto Casaleggio. Come immaginava la rivoluzione dal basso del Movimento Cinque Stelle, come nascono i primi V-Day,  come si costruisce un progetto di democrazia in rete e come infine si arriva in Parlamento. Fino alla degenerazione: la guerra per i soldi e la visibilità, la scalata di alcuni parlamentari alla leadership senza esclusione di colpi, la divisione in correnti, l’assoggettamento alle regole del potere, i vuoti slogan sulla legalità, la trasformazione del movimento in una sorta di 'casta degli anticasta'”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata