Libia, Renzi: Non passiamo dall'indifferenza all'isteria

Roma, 19 feb. (LaPresse) - "Non possiamo passare dall'indifferenza all'isteria collettiva con frasi come 'stanno entrando in Italia' e 'sono a sud di Roma'". Lo ha detto il premier Matteo Renzi ospite a 'Virus' su Rai2. "Andrò anche in Russia e cercherò di coinvolgere anche la Russia in questa sfida internazionale".

Quelle dell'Isis, ha aggiunto, "sono realtà che hanno preso anche grazie alla straordinaria forza della comunicazione. Sono atroci e bravi nel far vedere il sangue che bagna il mare di quei poveri egiziani uccisi" ma sotto il loro diretto controllo "sono piccole zone della Libia".

"Sì - ha proseguito - c'è il rischio che piccoli gruppi facciano attentati in tutta Europa, ma non abbiamo quelli con il coltello fuori da casa". "Ogni Paese europeo è a rischio", ha aggiunto, e "siamo preoccupati. Stiamo attenti, usiamo prudenza, ma anche buon senso e saggezza".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata