Libia, Gentiloni: Italia pronta a sostenere accordo concordia nazionale

Roma, 23 dic. (LaPresse) - Il ministro degli affari esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni ha avuto oggi un colloquio telefonico con il primo ministro libico designato Fayez Al-Serraj. Nel corso del colloquio il Premier designato ha ringraziato l'Italia per il contributo alla soluzione diplomatica della crisi libica e per il vertice di Roma che ha spianato la strada alla soluzione della difficile situazione in corso. Lo rende noto la Farnesina, specificando che "Gentiloni e Al-Serraj hanno espresso il comune auspicio che la risoluzione del Consiglio di Sicurezza contribuisca a stabilizzare il processo ed il ministro Gentiloni ha ribadito che l'Italia è pronta a sostenere l'accordo di concordia nazionale secondo le necessità che verranno manifestate dal popolo libico sul piano economico, umanitario e di sicurezza".

Il ministro degli affari esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni ha avuto oggi un colloquio telefonico con il primo ministro libico designato Fayez Al-Serraj. Nel corso del colloquio il Premier designato ha ringraziato l'Italia per il contributo alla soluzione diplomatica della crisi libica e per il vertice di Roma che ha spianato la strada alla soluzione della difficile situazione in corso. Lo rende noto la Farnesina, specificando che "Gentiloni e Al-Serraj hanno espresso il comune auspicio che la risoluzione del Consiglio di Sicurezza contribuisca a stabilizzare il processo ed il ministro Gentiloni ha ribadito che l'Italia è pronta a sostenere l'accordo di concordia nazionale secondo le necessità che verranno manifestate dal popolo libico sul piano economico, umanitario e di sicurezza".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata