Libia, Di Maio: "Serve dialogo, un'escalation porta il rischio terrorismo"

Il ministro degli Esteri a Bruxelles per il Consiglio straordinario degli affari esteri

(LaPresse) "La discussione sulla Libia diventa sempre più centrale nelle istituzioni dell’Unione Europea il cui ruolo è centrale per risolvere il conflitto che si sta svolgendo lì", queste le parole di Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, a margine del Consiglio straordinario degli affari esteri per discutere della situazione in Medio Oriente, a Bruxelles. "Il rischio dell'escalation ci preoccupa non poco perché abbiamo la Libia a pochi chilometri dalle nostre coste, e non c'è solo un rischio instabilità ma anche un rischio terrorismo", ha aggiunto Di Maio secondo cui si tratta di un rischio evitabile "se riusciamo a mettere attorno ad un tavolo tutti gli attori di questa crisi, che non sono solo i libici, ma ci sono paesi che interferiscono continuamente con questa guerra civile".