Letta: La ripresa è a portata di mano. Olimpiadi in Italia? Una partita da giocare

Roma, 13 nov. (LaPresse) - "La ripresa è a portata di mano", anche se oggi ancora non si vede. E' questo il pensiero del premier Enrico Letta espresso durante il suo intervento durante il Consiglio nazionale del Coni. Il presidente del Consiglio è però convinto che "invertire la tendenza e far sì che la fiducia riprenda" sia strettamente legato al mondo dello sport che trascina "l'economia, la domanda interna e la capacità di investire. Intorno ai vostri mondi gira la capacità di far tornare la fiducia".

Un impegno che passa anche per i grandi appuntamenti dei prossimi anni, come il semestre di presidenza italiana del Consiglio Europeo e Expo 2015. Ma, soprattutto, con l'obiettivo di portare le Olimpiadi del 2024 in Italia: "Sono un obiettivo alla nostra portata e una partita che dobbiamo giocare. Noi dobbiamo essere all'altezza di ambizioni che sono alla nostra portata". "Il discorso - ha aggiunto - vale anche per altre iniziative che le Federazioni possono portare avanti, dobbiamo fare di questa legislatura una legislatura costituente dello sport italiano". "Credo sia possibile se ci mettiamo tutti di impegno - ha proseguito il presidente del Consiglio - aiutati dal fatto che questo è un governo non di parte, ma di larghe intese, e che è in grado di fare cose di cui non è uno che si prende il merito sugli altri ma c'è un merito collettivo".

Il presidente del Consiglio ha posto poi l'attenzione sui problemi degli impianti sportivi spiegando che "il governo presenterà nella legge di stabilità un emendamento fondamentale per risolvere definitivamente il tema dell'impiantistica sportiva nel nostro paese. L'errore in passato è stato concentrarsi solo su alcuni grandi impianti. L'appello che faccio al Parlamento è che l'emendamento venga approvato perchè dal primo gennaio siano possibili investimenti per l'ammodernamento degli impianti per essere competitivi con gli altri paesi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata