Leopolda, Mogherini: Aiutata da Napolitiano, ora cambiamo l'Europa

Firenze, 26 ott. (LaPresse) - Sento "l'orgoglio e la responsabilità, l'orgoglio massimo per me è servire questo paese: abbiamo un Presidente del consiglio speciale, un Presidente della repubblica che per me è stato fonte di ispirazione". Lo ha detto dal palco della Leopolda il neo commissario agli affari esteri Federica Mogherini. "Io sento fortissima la responsabilità di poter rappresentare la voglia cambiamento in Italia anche in Europa. Responsabilità è dimostrare che l'Italia è capace di portare qualcosa di nuovo ma può anche rendere migliore l'Europa", ha aggiunto Mogherini.

"Dobbiamo delle risposte - ha sottolineato Mogherini - nei giorni scorsi ho spiegato a mia figlia che lavoro sarei andata a fare. 'Se ci sono 28 governi a cosa serve?', mi ha chiesto. Se alla fine del mio mandato a Bruxelles riuscirò a non farle più fare questa domanda, avremo raggiunto il primo degli obiettivi". "La nostra parte del mondo è in fiamme, dobbiamo occuparci allo stesso modo di quello che succede a est sud e prenderci la responsabilità di europei - ha concluso, affermando che bisogna lavorare perchè - non si debba più assistere all'esecuzione di una ragazza che si è semplicemente difesa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata