Legge stabilità, Carfagna (Fi): Manovra elettorale, non economica

Roma, 22 ott. (LaPresse) - "L'unica crescita a cui è orientata la legge di stabilità varata da Matteo Renzi è quella elettorale. E il fatto che si prevedano assurdi aumenti di tasse per il futuro immediato dimostra che Renzi, tanto severo con le Regioni, pensa di tornare alle urne già tra qualche mese". Lo dichaira in una nota del suo ufficio stampa Mara Carfagna, portavoce di Forza Italia alla Camera. "Ciò che è peggio - aggiunge la deputata - è che quella del Governo è una manovra che da un lato usa i bonus da 80 euro come strumento di distrazione di massa, e dall'altro crea scompiglio nella vita dei pensionati che già da gennaio riceveranno il pagamento della pensione al 10 del mese, anziché il primo".

"Quella del premier - sottolinea Carfagna - non è una manovra economica, ma elettorale. Lo dimostra il fatto che gli aumenti di tasse che ci saranno nei prossimi anni sono purtroppo superiori ai tagli di tasse previsti nell'immediato. Ancora una volta Renzi si dimostra bravissimo nell'annunciare nei salotti televisivi ciò che poi non si realizza nella realtà quotidiana di milioni di italiani". "Forse - conclude Carfagna - bisognerebbe ricordargli che un premier non ha il dovere di essere un brillante comunicatore, ma quello di essere un serio governante".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata