Legge elettorale, Senato approva l'Italicum 2: Bocciata la minoranza Pd

Roma, 21 gen. (LaPresse) - Via libera dell'aula del Senato all'emendamento alla riforma della legge elettorale presentato dal senatore del Pd, Stefano Esposito. L'emendamento ricalca l'accordo di maggioranza, il cosiddetto Italicum 2. Il via libera dell'aula "comporta la preclusione di 35mila e rotti emendamenti a fronte di 47mila proposte presentato", riferisce il presidente di turno, Roberto Calderoli, nell'emiciclo di palazzo Madama.

Poco prima l'aula aveva invece respinto entrambi gli emendamenti alla legge elettorale proposti dal senatore del Pd Miguel Gotor. Gli emendamenti chiedevano modifiche al sistema dei capilista bloccati a favore degli eletti grazie al sistema della preferenze. L'emendamento presentato da Gotor che proponeva che il 70% dei seggi fosse assegnato con le preferenze e il 30% con un listino bloccato è stato bocciato con 170 no, 116 sì e 5 astenuti. L'emendamento era stato sottoscritto da 29 senatori del Pd, espressione della minoranza del partito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata