Legge elettorale, Grillo: Porte dialogo restano aperte

Roma, 7 lug. (LaPresse) - "Per chi non ha capito, o non ha voluto capire, tra il mio intervento di oggi e la conferenza stampa di Di Maio e Toninelli non vi sono contraddizioni, le porte per una discussione sulla legge elettorale per il M5S sono sempre aperte, nè mai le ha chiuse nonostante continue provocazioni". Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog. "Il M5S - spiega Grillo - ha il dovere come seconda forza politica di migliorare la legge elettorale e ci proverà fino in fondo". "Il mio - sottolinea - è stato un appello ai parlamentari delle altre forze politiche che hanno a cuore la democrazia perché ci aiutino a evitare una deriva anticostituzionale legata alle riforme".

"Dopo il modo - puntualizza il deputato del Movimento 5 Stelle e vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, su Facebook - in cui siamo stati trattati stamattina (il Pd ha disdetto l'incontro poche ore prima) è assolutamente comprensibile arrabbiarsi e sentirsi presi in giro. Anzi un diritto sacrosanto quello di Beppe. Consiglio a giornali e partiti di non sperare nella nostra chiusura del tavolo: la proposta è sempre aperta". "Il Movimento fa sempre quello che dice e soprattutto non cambia idea su Renzi e i partiti", aggiunge. "La nostra opinione negativa su di loro non è mai cambiata, cerchiamo solo di dargli qualche opportunità di farne una buona", conclude Di Maio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata