Legge elettorale, Alfano: Orgogliosi del risultato, vince l'Italia

Roma, 4 mar. (LaPresse) - "Siamo orgogliosi del risultato sulla legge elettorale, ci sentiamo gli ispiratori ma non siamo noi i vincitori. Il vincitore è l'Italia, l'Italia non l'amava e noi la stiamo cambiando". E' quanto ha risposto Angelino Alfano, durante la trasmissione 'Otto e mezzo', a Lilli Gruber che gli ha chiesto se si sente il vincitore degli accordi sulla riforma della legge elettorale. "C'è accordo su tutte le parti di sostanza quindi se ci riusciamo giovedì sera va ancora meglio. Se ce la facciamo per venerdì va bene lo stesso", ha aggiunto il leader del Ncd . E poi alla giornalista di La7, che chiedeva se è vero che è stato presentato un emendamento sulle candidature multiple, Alfano ha detto: "Quello non è negabile. Se è lì...". Smentite, invece, le voci di un accordo segreto tra Berlusconi e Renzi. "Non credo l'abbiano fatto", ha spiegato Alfano. Poi la stoccata al Cavaliere. "Sopporto con spirito cristiano la persecuzione che c'è da parte del 'Giornale'", ha concluso l'ex segretario del Pdl.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata