Legge di Stabilità, Alfano blinda tetto contante: Pd se ne faccia ragione

Roma, 11 nov. (LaPresse) - "Sulle questioni di fondo di questa manovra, il tetto al contante e lo stop Tasi prima casa, non si torna indietro". Così il leader Ncd Angelino Alfano nel corso di una conferenza stampa al Senato sul pacchetto di emendamenti di Ap alla Legge di Stabilità. Non ci possiamo fermare proprio adesso che il Paese è sulla strada giusta. Questo è un Governo di coalizione, ci rendiamo conto che sono stati abbattuti e infranti alcuni totem e alcuni tabù della sinistra italiana, ma se ne facciano una ragione perché la direzione è quella giusta e il Governo sta ricevendo consensi".

"Va bene che c'è qualche mal di pancia all'interno della sinistra - ha rincarato la dose il capogruppo Ap alla Camera Maurizio Lupi - ma Orfini (che ieri aveva criticato l'innalzamento del tetto di utilizzo del contante, ndr) deve ricordarsi che questo è un Governo di coalizione e non monocratico Pd. Giustamente il premier ha fatto la sintesi delle migliori proposte. I due pilastri sono l'abolizione della Tasi sulle prime case e il tetto al contante: possono eventualmente migliorati ma non tolti dalla legge di stabilità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata